Fermo Amministrativo su Beni Strumentali: casi, legittimità, tutela

  • Fermo Amministrativo su Beni Strumentali: casi, legittimità, tutela
    Pubblicata il:

    Fermo amministrativo Beni Strumental: vi spieghiamo come tutelarsi e far valere i propri diritti

    Fermo amministrativo beni strumentali

    Cosa si intende per strumentalità

    Premesso che il concetto di strumentalità non è specificato dal legislatore, noi possiamo comunque interpretarlo secondo due orientamenti che si sono consolidati di volta in volta nella prassi comune. La strumentalità di un bene generico non è altro che lo stretto rapporto di correlazione che si viene a creare tra il bene e l’utilizzatore dello stesso nell’espletamento della sua attività lavorativa. Esempi di beni strumentali sono l’escavatore o il camion per un’impresa edile; le autogrù per le imprese di edificazione di grosse opere, l’autovettura per l’agente di commercio; il camion per l’impresa di trasporto merci.

    E' legittimo il fermo di beni strumentali per il lavoro?

    Una recente Cassazione Tributaria la numero 3559 del 2015 ha sancito chiaramente l’illegittimità del fermo dei beni strumentali all’attività lavorativa del contribuente. Secondo tale Cassazione: "se si tratta di beni mobili registrati, questi non possono essere oggetto di fermo amministrativo quando il contribuente dimostri che è un bene strumentale per lo svolgimento della sua attività”.
    Dello stesso orientamento è una precedente Sentenza di Cassazione la numero 10089 del 2012 secondo la quale il pignoramento di un bene strumentale comporta l’illegittimità dell’atto. Tali suddetti orientamenti giurisprudenziali sono stati confermati da un importante intervento legislativo n. 98 del 2013 il quale ha sancito il divieto di fermo dei veicoli strumentali all’attività d’impresa o all’esercizio della professione, previa adeguata dimostrazione della condizione di strumentalità che il debitore deve peraltro fornire entro 30 giorni dal ricevimento della suddetta comunicazione preventiva.

    Come tutelarsi dal fermo strumentale?

     Come stabilito dalla legge n. 98 del 2013 il contribuente, deve, entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di fermo amministrativo, comunicare all’Agenzia di Riscossione tutta la documentazione provante il rapporto di strumentalità su tale bene e chiedere quindi che il fermo non venga iscritto. Altra strada percorribile è quella giudiziale, ovvero, il contribuente può adire il giudice competente per valore e per materia nei termini di legge e chiedere la cancellazione del fermo.

    Come si dimostra la strumentalità?

    Ovviamente la dimostrazione della strumentalità grava sul soggetto che intende richiedere la cancellazione del fermo, quindi, in questo caso, grava in capo al contribuente. Per dimostrare la strumentalità occorre che il contribuente produca documenti ove si possa evince che quel bene sottoposto a fermo serve per espletare l’attività lavorativa.

    Come può aiutarmi il vostro studio in caso di fermo di bene strumentale?

    Presso la nostra sede operano esperti tributeresti che quotidianamente affrontano problematiche attinenti al vasto mondo del diritto e della procedura tributaria. Quindi solo grazie alla enorme esperienza nel settore possiamo garantire ai nostri clienti una valida arma di sicuro successo contro il fisco.

    Autore articolo Fermo Amministrativo su Beni Strumentali: casi, legittimità, tutela: Sgambato Associati
Hai bisogno di una consulenza? Contattaci per avviare la tua pratica
telefono sgambato associati 0823 751665

Altre notizie in ambito Risarcimento Danni