Denuncia datore di lavoro per mancato pagamento: cosa fare e a chi rivolgersi

  • Denuncia datore di lavoro per mancato pagamento: cosa fare e a chi rivolgersi
    Pubblicata il:

    Vi spieghiamo come fare se il datore di lavoro è andato oltre il giorno di paga e quando agire in caso di mancato pagamento dello stipendio.

    È possibile denunciare il datore di lavoro per mancato pagamento?

    Il pagamento di tutto quanto spettante di diritto per l'attività lavorativa prestata è condizione necessaria per la prosecuzione del rapporto lavorativo stesso. La maggior parte dei contratti nazionali di lavoro prevedono che il lavoratore, ove non percepisse lo stipendio, ha la possibilità di dimettersi per giusta causa con effetto immediato e senza preavviso. Il lavoratore che si dimette per tale motivo ha diritto a ricevere anche l'indennità di disoccupazione, l'indennità sostitutiva di preavviso oltre il pacifico riconoscimento del trattamento di fine rapporto. Gli illeciti particolarmente commessi dai datori di lavoro sono tre: 1 lavoratore assunto in nero; 2 lavoratore a cui si versa una somma inferiore rispetto a quella indicata in busta paga; 3 lavoratore a cui si versa una somma superiore rispetto a quella indicata in busta paga. In tutte e tre queste ipotesi il datore di lavoro commette certamente illeciti civili e tributari; nel caso di cui al punto 1 si può denunciare il datore di lavoro se l’omissione contributiva supera 50 mila euro, nell'ipotesi di cui al punto 2, il datore di lavoro incorre nel reato di dichiarazione fraudolenta nel caso superi 30 mila euro di imposta evasa e il 5% degli elementi attivi dichiarati, in caso contrario non si commette illecito. Nell'ipotesi invece di cui al punto 3 il datore di lavoro non commette alcun reato.  Infine nell'ipotesi di cui al punto 1 il datore di lavoro commette anche illecito penale quando il lavoratore non è munito di regolare permesso di soggiorno.

    Dopo quanto tempo senza ricevere lo stipendio posso denunciare il mio datore di lavoro?

    Stipendi non Pagati e termini di pagamento

    Relativamente all'argomento in questione il termine "denuncia" viene usato impropriamente. In rifermento alla domanda in questione il nostro ordinamento non ci indica una tempistica precisa oltre la quale poter interpellare le competenti autorità preposte o adire l'autorità giudiziaria. 

    Nell'ambito della denuncia per mancato pagamento cosa s'intende per tentativo di conciliazione e conciliazione monocratica?

    Prima di adire le competenti autorità giudiziarie al fine di ottenere le somme che ci spettano di diritto, il lavoratore ha la possibilità di promuovere innanzi ad organi alternativi di risoluzione delle controversie quali le DTL la personale vicenda lavorativa al fine di trovare un accordo bonario ed evitare dunque il ricorso di lavoro. Tale procedura è assolutamente gratuita e segue il principio della competenza per territorio ove risiede l'azienda oppure ove si è svolta l'attività lavorativa. Questo incontro si svolgerà al cospetto di un presidente e di 2 rappresentanti ( dei lavoratori e dei datori di lavoro). Alla fine di questo incontro verrà redatto un verbale che può essere a seconda dei casi positivo o negativo a seconda del raggiungimento o meno dell'accordo. Altra procedura è la conciliazione monocratica, anch' essa è assolutamente gratuita è può essere proposta direttamente dal lavoratore senza l'intervento di un legale. In questo caso ci si rivolge sempre alla DTL competente per territorio e l'ispettore incaricato della risoluzione della questione convoca presso la sede il datore di lavoro e il lavoratore al fine di raggiungere un accordo ed evitare la controversia. Questa procedura è sicuramente più incisiva della precedente in quanto è prevista anche attività di controllo da parte degli ispettori presso l'azienda. Anche tale procedura, al pari di quella precedente, si concluderà con la redazione di un verbale il quale ha valore esecutivo.

    Se il datore di lavoro non paga a chi mi devo rivolgere?

    Come accennato poc'anzi il lavoratore ha la possibilità di rivolgersi tanto all'ispettorato del lavoro presente presso la DTL provinciale, quanto ad uno studio legale competente al fine di poter ottenere prima in via stragiudizialmente e poi in sede giudiziale il riconoscimento di tutti i diritti di lavoratore.

    Nel caso in cui tu voglia rivolgerti al nostro studio per la tua causa contattaci in chat o chiama il 338 143 6332

    Autore articolo Denuncia datore di lavoro per mancato pagamento: cosa fare e a chi rivolgersi: Sgambato Associati
Hai bisogno di una consulenza? Contattaci per avviare la tua pratica
telefono sgambato associati 0823 751665

Altre notizie in ambito Diritto del Lavoro